Simone de Beauvoir e il Secondo Sesso
Simone de Beauvoir e il Secondo Sesso

Simone de Beauvoir e il Secondo Sesso

Giuliana Proietti Articoli

Il secondo sesso (Le deuxième sexe) è un saggio della filosofa e scrittrice francese Simone de Beauvoir, pubblicato a Parigi nel 1949 (Gallimard editore). In Italia uscì solo nel 1961 (Il Saggiatore).

Si tratta di un saggio filosofico e femminista, divenuto uno dei riferimenti essenziali del femminismo moderno, che fa della Beauvoir la più affermata teorica del movimento di liberazione delle donne.

Con il suo appello accademico e appassionato, la Beauvoir chiedeva l’abolizione di quello che lei chiamava il mito dell’ “eterno femminile“. Nel libro, la Beauvoir si mostra inoltre indignata nel vedere la donna trattata come un oggetto erotico e spiega perché, a suo parere, la società tiene la donna in questo stato di inferiorità.

La filosofa rivendica dunque  “l’uguaglianza nella differenza” e la necessità dell’emancipazione femminile, e non manca di fare una analisi molto dettagliata dello stato delle donne attraverso miti, civiltà, religioni, anatomia e tradizioni: il libro fu uno scandalo. Specialmente criticati furono i capitoli in cui si parlava di maternità e aborto e in quello dedicato al matrimonio, che lei vedeva come un’istituzione borghese, una forma di prostituzione femminile, in quanto la donna accettava, per tradizione e condizionamenti culturali, di vivere sotto il dominio del marito.

INIZIA SUBITO UNA TERAPIA CON LA DOTT.SSA GIULIANA PROIETTI

In quale ambito pensi di avere un problema?

Terapia Individuale

Costo della Terapia online:
70 euro, individuale e di coppia


Terapia di coppia

Nel mettere in rilievo la condizione subordinata in cui “il secondo sesso” si è sempre trovato a vivere, a partire dall’infanzia, fino all’ iniziazione sessuale, alla maturità, alla vecchiaia, l’autrice spiega anche perché le donne si siano sempre sentite inferiori agli uomini e perché abbiano sempre dovuto scegliere il matrimonio, anziché la carriera.

Nel saggio non mancano la trattazione dei temi della sessualità, del lesbismo, della prostituzione, dell’educazione religiosa.

Con Il Secondo Sesso, la filosofa francese chiede a gran voce che la donna venga integrata nella società con gli stessi diritti e doveri dell’uomo: dall’uguaglianza del salario, alla possibilità di controllo delle nascite, dall’aborto legale a tutti i riconoscimenti civili, politici e giuridici che possiedono gli uomini.

Tutto quello che oggi appare forse un po’ scontato, quando uscì questo saggio, era ancora solamente un sogno: non stupisce dunque che questo libro sia divenuto un punto di riferimento per chi studia la condizione della donna e per il movimento femminista.

Giuliana Proietti

Dr. Giuliana Proietti Email: info@giulianaproietti.it
Skype: giuliana.proietti
Costo della Terapia online:
70 euro, individuale e di coppia


Video

Leggi la biografia di Simone de Beauvoir su psicolinea.it

Scopri di più su Giuliana ProiettiTERAPIE ONLINE
Costo della Terapia online:
70 euro, individuale e di coppia

Freud era di destra o di sinistra?
Freud era di destra o di sinistra?

Freud era di destra o di sinistra?

Giuliana Proietti Articoli

Freud apprezzava il socialismo?

Sigmund Freud era un uomo ambivalente, soprattutto quando si trattava di politica. Ad esempio, espresse simpatie per il socialismo (“chiunque abbia assaporato le miserie della povertà”, scrisse, può capire perché è necessario combattere “contro la disuguaglianza della ricchezza”). In altri scritti ne parlò invece sostenendo che il socialismo era  antitetico alla natura umana.

Cosa ne pensava del sionismo?

Freud sostenne il sionismo (facendo anche parte del consiglio di fondazione dell’Università Ebraica), ma allo stesso tempo lo criticò con queste parole: “fanatismo infondato”.

In quale opera Freud parla più spesso di temi politici?

Nel libro Il Disagio della Civiltà (1930) Freud offre la riflessione più onnicomprensiva sulle questioni politiche e sociali. Discutendo di tutto, dalla religione alla tecnologia agli odori corporei, concluse la sua trattazione sostenendo che la vita nella società è destinata a essere tragica: qualunque cosa le persone guadagnino dalla civiltà organizzata (dalla sicurezza al senso di appartenenza), tutto questo arriva sempre al prezzo dell’infelicità.

Queste idee di Freud hanno ispirato, nel tempo, molti lettori, dai marxisti ai conservatori cristiani, alle femministe. In particolare si è detto che le idee di Freud spingono a riconoscere la complicata relazione tra psicologia e politica, in particolare su economia, potere, e gerarchie sociali.

Perché Freud e Marx vengono spesso associati?

Perché rappresentano, ciascuno nel proprio campo, la spinta utopica che ha in seguito determinato grandi conquiste sociali e individuali a metà del secolo scorso.

INIZIA SUBITO UNA TERAPIA CON LA DOTT.SSA GIULIANA PROIETTI

In quale ambito pensi di avere un problema?

Terapia Individuale

Costo della Terapia online:
70 euro, individuale e di coppia


Terapia di coppia

Il femminismo deve qualcosa a Freud?

Si, in quanto prese spunto dai concetti della psicoanalisi; no, in quanto lo fece per ribaltarne il segno, là dove i pregiudizi sulle donne dell’uomo Freud presero il sopravvento sullo studio dell’animo umano.

La psicoanalisi contiene in sé elementi socialmente rivoluzionari?

Eli Zaretsky, professore di storia presso la New York School University, ripercorrendo la storia delle teorie freudiane dalle origini,  riconosce alla prima psicoanalisi la genesi di un movimento rivoluzionario e libertario, che si abbatté come un uragano sulle società dei primi decenni del XX secolo ed aiutò a cambiare i costumi, la cultura, la società, ma anche, sorprendentemente, l’economia.

Secondo questa teoria, con la psicoanalisi, per scoprire la propria vera identità, l’essere umano non doveva più richiamarsi alla posizione sociale, alla famiglia d’origine, al posto di lavoro, ecc. ma alla propria vita interiore, al proprio Io.

Non a caso, le teorie del Freud furono accolte molto favorevolmente negli Stati Uniti perché si adattavano perfettamente all’enfasi americana sull’individualità: molti subirono il fascino di scoprire il proprio Io, i misteri dell’inconscio e della sessualità: tutte nuove dimensioni che minavano i ruoli sociali fino ad allora imperanti ed aprivano la strada alle rivendicazioni femminili e alle unioni omosessuali.

Facebook Giuliana ProiettiSeguimi su Facebook!

La psicoanalisi può aver contribuito a creare il consumismo moderno?

Secondo Eli Zaretsky si. L’individuo freudiano coincideva perfettamente con la figura del consumatore, cui cominciava a rivolgersi il mercato. Con le sue teorie e con il suo famoso divano, Freud permetteva alle persone di ‘indossare’ la propria interiorità, così come le industrie producevano oggetti e status symbols che esaltavano quelle individualità.

Ford costruiva in quei tempi le prime catene di montaggio, Taylor organizzava tempi e metodi di lavoro: gli operai andavano incontro all’alienazione, ma potevano consolarsi accedendo per la prima volta nella storia, ai consumi di massa.

Freud, analizzando le storie private dei suoi pazienti, li spingeva verso la ricerca del benessere individuale, della felicità; le industrie cercavano dei consumatori disposti a spendere e a consumare per sentirsi più felici.

Come il sociologo tedesco Max Weber vide nei valori del protestantesimo (austerità, rigore, laboriosità, risparmio finalizzato al reinvestimento) il terreno fertile per la nascita del capitalismo, Zaretsky ritiene altrettanto importante, nella storia dei sistemi sociali ed economici, l’alleanza inconsapevole, ma oggettiva, fra Psicoanalisi e Fordismo.

Dr. Giuliana Proietti Email: info@giulianaproietti.it
Skype: giuliana.proietti
Costo della Terapia online:
70 euro, individuale e di coppia

Freud fu anche ispiratore dei movimenti del 1968?

Assolutamente no. In questo periodo, anzi, vi fu un totale cambiamento di paradigma: la rivoluzione culturale degli anni sessanta andava contro la vita privata (“Il personale è politico” era uno degli slogan). La psicoanalisi fu messa sotto accusa dagli studenti, dalle femministe, dagli omosessuali: tutti vi trovavano concezioni profondamente antiche e sbagliate.

A partire dagli anni settanta la psicoanalisi cominciò a perdere consensi, non serviva più: erano infatti nate altre psicoterapie, e soprattutto erano nati nuovi movimenti carismatici che avevano sfidato la psicoanalisi, come ad esempio il femminismo, la controcultura, il movimento gay.

Dr. Giuliana Proietti

Scopri di più su Giuliana ProiettiTERAPIE ONLINE
Costo della Terapia online:
70 euro, individuale e di coppia

LGBT FriendlyLOVE IS LOVE!
Costo della Terapia online:
70 euro, individuale e di coppia

Conosci l'interpretazione dei sogni di Freud? test
Conosci l’interpretazione dei sogni di Freud? Test

Conosci l’interpretazione dei sogni di Freud? Test

Giuliana Proietti Articoli

Secondo Freud, ci sono dei simboli che hanno un significato unico e universale e che quindi possono essere interpretati con relativa facilità, anche senza dover chiedere al sognatore le particolari associazioni di questi simboli con particolari elementi della vita reale.

Prova a mettere alla prova le tue conoscenze in materia, attraverso questi esempi tratti dal libro di Freud “L’interpretazione dei sogni”. Rispondi alle domande, poi leggi gli approfondimenti ed il tuo Profilo.

LGBT FriendlyLOVE IS LOVE!
Costo della Terapia online:
70 euro, individuale e di coppia

1. Secondo Freud a cosa servono i sogni?

Ad appagare dei desideri
A trovare soluzioni ai propri problemi
A prevedere il futuro

2. Hai sognato un re ed una regina che amministravano un territorio. Secondo te chi rappresentano in genere questi personaggi?

I tuoi genitori
I tuoi miti
Le tue ambizioni di potere

3. Un tuo amico, da poco tornato single, ti confida di aver sognato di attraversare una serie di stanze vuote: cosa può significare?

Un ricordo di infanzia di cui si sono perse le tracce
Il rapporto con la figura paterna
Un simbolismo relativo alla donna

Dr. Giuliana Proietti Email: info@giulianaproietti.it
Skype: giuliana.proietti
Costo della Terapia online:
70 euro, individuale e di coppia

4. Tuo figlio ha sognato che nel letto gli era entrata una lucertola con la coda tagliata. Cosa esprime questo sogno?

Paura di perdere il suo organo genitale
Senso di colpa per la sua malvagità verso gli animali
Paura di essere abbandonato dalla mamma

5. Una tua amica, in procinto di sposarsi, ti racconta di aver sognato una bella tavola imbandita. La tua amica :

E’ troppo preoccupata per la cerimonia di nozze
Non ama più il suo futuro marito
Immagina sé stessa nel futuro come una persona realizzata

6. Hai sognato che dovevi partire per un viaggio, ma perdevi il treno. Ti svegli nella più grande angoscia.
Quale è il timore rivelato da questo sogno ?

Non poter far fronte agli impegni presi
Dover continuare a vivere nello stesso modo
Paura di morire

Segui Psicolinea Channel su YoiuTube

7. Secondo Freud nei sogni è possibile scoprire riferimenti particolari a:

Sessualità
Presagi e Divinazione
Desiderio di potere e ricchezza

8. Sogni di tuffarti nel blu di una bella piscina. Che significato attribuisci a questo sogno?

Richiamo alla figura materna
Problemi di ansia sociale
Mancanza di autostima

9. Dopo tanto tempo che lavori alla soluzione di un problema, finalmente in sogno ti si presenta la soluzione. Secondo te il sogno:

Permette alla mente di pensare in modo più lucido
Permette di entrare in contatto con forze esterne a sé
Rielabora le conoscenze, producendo risultati nuovi

Festival della Coppia

10. Una donna da poco sposata sogna una tavola imbandita, con al centro un mazzo di fiori, che serve per festeggiare qualcosa di importante : quale desiderio nasconde ?

Di mostrare agli ospiti la propria casa
Di avere un figlio
Di stare insieme ad altre persone

11. Cosa significano nel sogno gli oggetti cavi ?

Richiamano la sessualità femminile
Richiamano la sessualità infantile
Mostrano il desiderio di riempire la propria vita, di darle senso.

Sessuologa online Dr. Giuliana Proietti

Costo della Terapia online: 70 euro, individuale e di coppia

Soluzione

1. Risp.1 Tutti i sogni, anche quelli a contenuto penoso o angosciante, una volta interpretati si rivelano come l’appagamento di un desiderio (ad esempio un sogno penoso potrebbe soddisfare un senso di colpa.)

2. Risp. 1 In genere il Re e la Regina rappresentano i genitori del sognatore; se nel sogno ci sono anche Principi e Principesse, il riferimento è a sé stessi.

3. Risp.3. Generalmente nei sogni le stanze rappresentano le donne e le loro entrate e uscite gli orifizi del corpo. Sognare di attraversare una serie di stanze evoca dunque il desiderio di avere tante donne, come in un harem.

4. Risp. 1 La lucertola rappresenta nel sogno di un bambino la sua grande paura della castrazione, di perdere il suo organo genitale. Stesso significato ha il sognare di tagliarsi i capelli, la caduta dei denti o la decapitazione.

5. Risp. 3 I fiori hanno un significato sessuale, tanto che secondo Freud anche il dono di fiori fra fidanzati ha questo significato inconscio.

6. Risp. 3 Partire per un viaggio è uno dei simboli di morte più comuni e confermati. Questo sogno dice a mo’ di consolazione : non temere, anche questa volta non ti succederà nulla di male. La sensazione di angoscia è collegata alla paura di morire e non al fatto di aver perso il treno.

PUBBLICAZIONI

Libri Giuliana Proietti

OLTRE AI LIBRI:

Leggi

gli oltre 4000 articoli di divulgazione psicologica
di Giuliana Proietti sui Siti:

PsicolineaClinica della CoppiaClinica della Timidezza

 

7. Risp. 1 L’istinto sessuale è soggetto a repressione fin dall’infanzia come nessun altro istinto. Di conseguenza nessun altro istinto lascia tanti desideri inconsci, forti e pronti a produrre sogni nello stato di sonno.

8. Risp. 1 I sogni come questo sono sogni di nascita. Il contenuto però è mascherato, in realtà non si tratta di tuffarsi nell’acqua, ma di uscirne, cioè di nascere. Anche nella mitologia la nascita del bambino dal liquido uterino è rappresentata per deformazione come entrata del bambino nell’acqua. (Esempi celebri : nascita di Adone, di Osiride, di Bacco, di Mosè).

9. Risp. 3 Per quanti discorsi e conversazioni, ragionevoli o irragionevoli, possano apparire nei sogni, l’analisi dimostra sempre che il sogno si limita ad estrarre dai pensieri della vita cosciente, reale, dei frammenti che poi stacca dal loro contesto per riorganizzarli in modo nuovo, con un significato diverso.

10. Risp. 2 La festa rappresentata nel sogno è un’allusione al desiderio di diventare mamma.

11. Risp.1 Gli oggetti cavi si richiamano alla figura materna (es. navi, recipienti di ogni genere, scatole, valigie, borse, armadi, forni, ecc.)

La tua conoscenza sul simbolismo onirico e dell’interpretazione dei sogni si basa sul numero di risposte esatte.

● 0-3 Superficiale: Probabilmente è la prima volta che ti avvicini a questa materia ed ancora non hai accumulato un sufficiente bagaglio di informazioni per poter interpretare correttamente i sogni.

● 4-7 Discreta: Anche se ancora qualcosa ti sfugge, dimostri di essere una persona discretamente informata sull’argomento. Qualche buona lettura ti aiuterà a completare la tua preparazione.

● 8-11 Ottima: Le risposte corrette che hai fornito dimostrano che le tue conoscenze sull’argomento sono profonde e bene organizzate. A questo punto puoi provare a lanciarti nell’interpretazione dei sogni!

Dr. Giuliana Proietti

Scopri di più su Giuliana ProiettiTERAPIE ONLINE
Costo della Terapia online:
70 euro, individuale e di coppia

E’ vietato riprodurre questo test sotto qualsiasi forma.

Dr. Giuliana ProiettiAlbo degli Psicologi Lazio n. 8407
Costo della Terapia online:
70 euro, individuale e di coppia

Immagine
Foto di 0fjd125gk87 da Pixabay

Chiama ora!